Abbinamento cibo vino: la guida perfetta per tutti i piatti

Tutti i consigli da seguire per abbinare perfettamente il vino a tutti i tuoi piatti. Leggi la guida e scegli il vino giusto per la tua cena ideale.

Le giornate si allungano e l’aria frizzante della primavera ci fa venire voglia di riportare in casa il buon umore. E quale occasione migliore per organizzare una cenetta con i nostri più cari amici? Le regole sono poche: cibo, risate e tanta allegria. Ma se decidiamo di portare in tavola un po’ di vino, allora, bisogna far attenzione a poche semplici regole! Abbiamo allora messo a tua disposizione una guida impeccabile e pratica per non sbagliare nemmeno un colpo e scegliere il vino giusto per te. Ogni piatto generalmente è accompagnato dal suo vino, ma la regola imprescindibile da seguire è una: scegliere il vino giusto vuol dire bilanciare gli odori ai sapori del piatto gustato. L’ideale sarebbe trovare l’abbinamento perfetto e dunque pensare che un piatto delicato richiede un vino tenue, un piatto dai sapori decisi va abbinato a sapori forti. Ma scopriamo insieme quali sono le regole da seguire per portare in tavola i nostri cibi preferiti con un impeccabile abbinamento cibo vino.

Vino da abbinare al pesce: scopri i segreti

Se per la serata con gli amici abbiamo pensato di portare in tavola il pesce e allietare i palati fini, allora si sa, seguiremo quei pochi dogmi che conosciamo tutti: il vino da abbinare al pesce è sicuramente il vino bianco. Ma ne siamo proprio sicuri? In realtà esistono delle eccezioni. Tendenzialmente si può abbinare del vino bianco a pietanze di mare perché i piatti a base di pesce sono molto delicati e poco strutturati ragion per cui un vino rosso potrebbe sovrastare il sapore. Per alcuni tipi di pesce però, la situazione cambia: al sapore più intenso si preferisce un vino più strutturato. I pesci in salsa rossa invece godono della possibilità di essere accompagnati da vini bianchi secchi, vini rosati o addirittura vini rossi leggeri. Ma se la nostra cena non è a base di pesce?

Vino da abbinare al sushi: come scegliere quello giusto

Per gli amanti dei sapori ricercati e dei gusti contrastanti della cucina giapponese, abbiamo in serbo pochi piccoli consigli per rendere la cenetta unica e indimenticabile. Certo abbinare vino al sushi potrebbe risultare alquanto insolito. Secondo la tradizione giapponese, infatti, il sushi va rigorosamente accompagnato dal sakè. Spesso però l’accostamento vino sushi si è rivelato una vera e propria rivoluzione quindi perché non provarci? Il vino da abbinare al crudo di pesce deve contrastare la dolcezza del piatto. Alcuni vini italiani possiedono infatti delle caratteristiche che si sposano perfettamente con questo tipo di pietanza. Ti sorprenderà sapere che, a differenza di quanto si possa pensare in questo caso, gli spumanti sono perfetti per essere consumati dall’antipasto fino al dolce. Se si preferisce invece abbinare al sushi del vino, bisognerà sceglierne uno con una spiccata acidità e una nota sapida. Consigliato quindi anche l’abbinamento allo champagne. Il vino da abbinare al sushi può essere semplicemente bianco, magari aromatico e fresco. Anche la scelta del rosé è perfetta, meglio se frizzante e a basso tasso alcolico. Per gli amanti del vino rosso invece, l’abbinamento al sushi è difficile ma non impossibile. Sicuramente pensando al vino rosso, sarà molto più semplice associare la carne. Ma anche in questo caso la regola non è universale.

Vino rosso da abbinare alla carne: ecco come sceglierlo

Scegliere di portare in tavola una cena a base di carne, potrebbe sembrare la soluzione più semplice. Creare un piatto a base di carne include raccontare una storia e valorizzarla. L’abbinamento con il vino dunque non deve mai essere casuale, anzi deve esaltare il piatto stesso. Bisogna prendere in considerazione la tipologia di carne, l’utilizzo di spezie e salse, e il modo in cui questa viene cucinata. La regola del vino rosso da abbinare alla carne non è universale! Sapevi che con le carni bianche si preferisce vino bianco strutturato e con personalità? Il vino rosso è pensato per le grigliate. I vini rossi in questo caso sono perfetti se di medio o lungo invecchiamento. Se serviamo invece carne cruda o poco cotta come tartare, il consiglio è quello di abbinare sempre vino giovane e in questo caso non per forza rosso.

Vino da abbinare alla pizza: l’unione che non ti aspetti

C’è un solo cibo però che, più di ogni altro, mette davvero d’accordo tutti: parliamo della pizza! Se stai pensando ad una serata senza troppi fronzoli fatta di risate, musica e divano, la pizza è perfetta! Anche in questo caso però, il vino da abbinare alla pizza esiste. E’ necessario prendere in considerazione sempre il condimento della pizza; evitare vini dal sapore intenso è alla base di tutto. In linea di massima i vini bianchi, i rosati e gli spumanti sono i più adatti perché freschi. Ad esempio la pizza margherita o qualsiasi altra pizza rossa (per gli amanti della classica), avendo già una componente acida, non si accompagna ad un vino con un’acidità troppo marcata.

Vino da abbinare al cioccolato: la coppia perfetta

E come si suol dire: dulcis in fundo! Ogni cena che si rispetti necessita di un dolce per chiudere in bellezza. E anche in questo caso possiamo accompagnare al dolce il perfetto calice di vino. L’abbinamento per contrasto funziona. Un vino secco su una pietanza dolce aiuta, per questo non si beve champagne in questi casi. Il vino da abbinare ai dolci deve rispettare le proprietà del dolce stesso! E questo vale anche per il cioccolato. Al cioccolato bianco è opportuno accostare vini passiti bianchi, al cioccolato fondente si accosta un vino dal sapore intenso e complesso e così via.

Certo seguire regole precise per poter mettere in tavola gli abbinamenti perfetti non è sempre semplice, ma si sa, una cena tra amici che si rispetti non deve contenere solo la giusta dose di frizzantezza di vino! L’abbinamento perfetto esiste solo se il vino e il cibo fanno da sfondo ad una serata trascorsa con la giusta compagnia.

Commenti

Lascia il tuo commento