Conservare cibi: i consigli per gli alimenti

Conservare cibi è l’interrogativo che accomuna quanti, appassionati di cucina, cercano il modo migliore per non sprecare gli avanzi: scopriamo come.

Conservare cibi, ce lo chiediamo spesso!
Ma quante volte abbiamo la risposta?
I pranzi in famiglia ci piacciono tanto, le cene che contano molti commensali ci mettono allegria e ci restituiscono quel senso di benessere e convivialità che tanto ci piace. Siamo italiani, amiamo i gusti genuini, la pasta biologica, il buon vino e portare in tavola tutto il sapore delle terre del mediterraneo.
È per questo che amiamo la cucina, amiamo preparare piatti gustosi e cerchiamo sempre di accontentare tutti perché per noi il pranzo e la cena sono momenti davvero importanti. Ecco allora che le riunioni in famiglia si trasformano in veri e propri trionfi di alimenti che mai e poi mai possono mancare in occasioni del genere. Primi piatti, secondi, contorni, senza mai dimenticarsi dell'antipasto, che è per noi un vero e proprio rituale, e il dolce finale, ovvio!
Il buon cibo e la cultura che ci lega ad esso, ci impone di dare la giusta importanza a tutti gli alimenti e di cercare di non sprecare ciò che avanza.
Quante volte ci siamo chiesti come conservare cibo?
E quante volte abbiamo saputo realmente dare una risposta a questo interrogativo?
I nostri sono dei veri e propri segreti, dei trucchetti che forse molti conoscono ma che spesso dimentichiamo di mettere in pratica.
Esistono delle tecniche specifiche che portano alcuni cibi ad essere conservati meglio in frigo, altri ad essere tenuti invece in ambienti più bui.
Ma vediamo un po' come non sprecare cibo. Riportiamo in auge i vecchi consigli delle nostre nonne.


Come conservare gli alimenti

La maggior parte delle volte siamo portati a pensare che il miglior cibo è quello che si tiene in frigo, quello che se conservato alla giusta temperatura, resta inalterato e duraturo.
Questo è sicuramente vero ma non vale per tutti.
Innanzitutto esiste una regola da tenere sempre a mente: quando ci si reca al supermercato per fare scorta di tutto il cibo che manca nella nostra dispensa, è opportuno controllare innanzitutto quello che abbiamo a casa, anche nell'angolo nascosto del frigo proprio per evitare l'increscioso problema delle grosse quantità di alimenti che restano lì abbandonate e che non abbiamo modo di consumare.
Il problema allora della conservazione cibi diventa sempre più importante.
Esiste una regola che va avanti da anni e che forse è quella che dobbiamo tenere presente sempre in qualunque circostanza.
Quella che dice che esce prima quello che è entrato prima.
Lo so che sembra uno scioglilingua ma è la pura verità.
Oltre a prestare attenzione, durante la spesa settimanale, ai prodotti che portiamo a casa, evitando l'accumulo di cibi che abbiamo già, la regola prevede che vanno consumati i cibi che acquistiamo per primi.
Organizzando in questo modo la nostra dispensa, sarà molto più semplice poter evitare sprechi alimentari e dare nuova vita agli alimenti avanzati il giorno prima. Bada bene, ricorda sempre che esistono differenze nette tra i cibi che devono essere conservati in frigo e i cibi da non conservare in frigo.
Partiamo dal presupposto che la disposizione alimenti in frigo è davvero importante.
Negli ultimi anni infatti, la voglia di conservare al meglio il cibo ha portato anche il design del frigo ad essere esplicito e chiaro.
Ci sono ripiani specifici studiati per la conservazione di bevande, per la conservazione di formaggi e di verdure.


Cibi da non conservare in frigorifero

Esistono falsi miti che vanno sfatati come quelli delle bevande in frigo. Amiamo, soprattutto d'estate, servire e servirci di bevande fresche che ci dissetano.
La verità è che questa regola non vale proprio per tutti.
Esistono tipologie di bevande che non vanno assolutamente riposte in frigo come il vino!
Gli intenditori del nettare d'uva lo sanno bene. Il vino va servito alla temperatura giusta, quella che per i più è conosciuta come "temperatura ambiente". Conservare il vino in frigo potrebbe infatti alterarne le proprietà della bevanda. Anche la conservazione di questo merita la giusta attenzione.
Il vino, secondo la tradizione, si conserva al buio e in luoghi freschi. Ecco perché la cantina è il posto ideale.


Cibi da conservare in frigorifero

Parlando di cibi freschi, di rimpatriate con gli amici e di riunioni in famiglia, soprattutto d'estate amiamo cibi freschi e facili da preparare.
Ecco, la pasta all'insalata è proprio una di queste e fa al caso nostro perché è tra i cibi cotti che al meglio si conservano in frigo.
Scegliere di portare in tavola la pasta fredda, condita con paté, oli aromatici e chi più ne ha più ne metta, permette di avere sicuramente la giusta dose anche di cena. La pasta fredda avanza sempre, questo è il nostro unico credo! Ed è anche uno dei cibi che si conservano meglio.
Ci siamo spesso chiesti come conservare i cibi in frigo. Bene in questo caso la risposta è semplice.
Come detto poc'anzi, basta trovare la giusta collocazione nel frigo e scegliere sempre contenitori ben puliti.
Non ci resta che prestare più attenzione dunque, alla spesa, alle scadenze, alla conservazione.

Scegliere di portare in tavola il meglio è una qualità di chi ama il buon cibo.
Conservarli bene è un dovere!

Commenti

Lascia il tuo commento